Archivio mensile:aprile 2017

Lungomare liberato, volontari ripuliscono la scogliera

Alle varie associazioni di volontariato si sono uniti anche i marines di Sigonella. Raccolta una notevole quantità di rifiuti

Catania – “Questa è la Catania che mi piace, quella in cui tutti si impegnano per ottenere risultati concreti”.
Lo ha detto il sindaco di Catania Enzo Bianco commentando i risultati dell’operazione di ripulitura della Scogliera attuata oggi da un centinaio di volontari durante la seconda edizione del mese di aprile del Lungomare Liberato. Le organizzazioni di volontariato – Atlas, Pantere verdi, Le Aquile, Catania Sub, Associazione Nazionale Carabinieri, Lions club, Associazione Picanello, AssoUtenti, Fratres, coordinate da Salvo Consoli – con marines e marinai di Sigonella, hanno infatti raccolto una notevole quantità di spazzatura.
Ma il Sindaco si riferiva anche alla seguitissima manifestazione di Street Soccer evento collaterale di quella Corri Catania che avrà luogo domenica 14 maggio. Il torneo di oggi, che ha visti impegnati ottanta bambini, è stato disputato in piazza Nettuno (la finale si giocherà invece l’11 maggio in piazza Università nel Corri Catania Village), dove si trovavano molti stand di Onlus e organizzazioni benefiche. Alcune di queste hanno preso parte anche all’operazione di pulizia.
L’assessore all’Ecologia Rosario D’Agata ha voluto ringraziare tutti, sottolineando come “Queste azioni servano in particolare a far maturare la coscienza dei cittadini nei confronti delle problematiche ambientali: occorre comprendere che Catania è la nostra casa e tenerla pulita è più facile che pulirla”.

Fonte : lasicilia.it

Link all’articolo

Vodafone: variazione delle condizioni contrattuali. Come recedere senza penali

Il messaggio che alcuni clienti vodafone si sono visti arrivare sul proprio cellulare è questo: “Dal 18/4 cambiano le condizioni economiche del piano base della tua sim, che avrà un costo di 49 cent/settimana in più, addebitati anticipatamente ogni 4 settimane. Restano invariate tutte le altre condizioni economiche. I minuti, sms e dati nella tua offerta non cambiano”.

Scrivere che la tariffa base aumenta di 49 centesimi a settimana è un modo carino e un po’ articolato per non dire che l’aumento sarà di oltre 2 euro al mese. Che fare quindi? Se non fai nulla, il 18 aprile subirai la variazione imposta dall’operatore.Le qui presenti rimodulazioni Vodafone non impatteranno sulle condizioni economiche del piano tariffario attivo sulla propria SIM, né tanto meno inficeranno sull’erogazione di minuti, SMS e GB compresi nella vostra offerta personale

L’aumento di cui parla Vodafone nel messaggio riguarda la tariffa base e non l’opzione che hai attualmente sul tuo numero e non c’è modo di rifiutare la variazione imposta da Vodafone. Secondo la legge, infatti, gli operatori hanno facoltà di modificare le condizioni dei propri contratti in qualsiasi momento, purché ne diano comunicazione almeno 30 giorni prima della loro entrata in vigore (condizione in questo caso rispettata da Vodafone). In questo lasso di tempo, il consumatore ha diritto di recedere dal contratto o di passare a un altro operatore senza penali e senza spese.

Non disperate, un modo per evitare le rimodulazioni Vodafone c’è, proprio come vi dicevamo in apertura: si tratta di cambiare il proprio piano base, migrando, laddove possibile, in direzione di Vodafone Senza Scatto New (29 cent/minuto senza scatto alla risposta e 7.30 cent/SMS inviato) o Vodafone 25 (25 cent/minuto a scatti anticipati di 60 secondi e scatto alla risposta di 20 cent, 29 cent/SMS inviato, 1.30/MMS, naturalmente verso tutti).

Via libera delle Regioni alla modifica dell’algoritmo: da maggio tariffe più eque

 

Primo importante risultato per le tariffe sovraregionali: la Conferenza delle Regioni propone algoritmo proporzionale a partire da maggio. Per i biglietti di corsa singola continuano i lavori del tavolo tecnico.

Oggi 6 aprile la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha posto un primo importantissimo tassello nella vicenda delle tariffe sovraregionali: a partire da maggio gli abbonamenti saranno tariffati con algoritmo proporzionale che calcolerà in maniera oggettiva gli importi. Ciò significa che su alcune tratte gli abbonati arriveranno a pagare anche il 30% in meno rispetto ad oggi.

Riguardo alle tariffe di corsa singola, la Conferenza delle Regioni e le Associazioni dei Consumatori proseguiranno i lavori per ricercare una soluzione condivisa e compatibile con le risorse delle Regioni (che stanno subendo peraltro l’ennesima riduzione del fondo trasporti da parte del Governo).

In ultimo, riguardo ai risarcimenti per il passato, Assoutenti proporrà a Trenitalia l’avvio di tavoli di conciliazione con le Associazioni dei Consumatori su casistiche singole e collettive di abbonati.

Furio Truzzi, presidente Assoutenti, Mario Finzi, vicepresidente e Enrico Pallavicini coordinatore pendolari Assoutenti hanno dichiarato: “L’equiparazione degli abbonamenti all’algoritmo proporzionale rappresenta per Assoutenti una prima grande vittoria in una battaglia che da 5 anni la vede in campo per l’affermazione di tariffe giuste e per la tutela di migliaia di abbonati sovraregionali.”

Fonte : assoutenti.it

Equitalia: code interminabili per richiedere informazioni? Rivolgiti ad Assoutenti

In questi giorni al telegiornale e nelle trasmissioni TV, i giornalisti testimoniano file lunghe 24 ore davanti agli uffici di Equitalia, cittadini pronti anche a pagare qualcun altro che faccia la fila al posto loro o che dormono in macchina per assicurarsi uno dei primi biglietti, con bambini piccoli, ferie dal lavoro… tutto questo, per richiedere informazioni allo sportello su cartelle esattoriali ricevute e sulla propria situazione debitoria.

In alcuni casi tra l’altro capita che i cittadini non riescano neanche ad ottenere le risposte e i documenti che cercavano.

Assoutenti ha aperto sportelli per assistere il consumatore nella richiesta di informazioni e consulenza. 

Basta associarsi e richiedere tramite una delega la propria situazione debitoria che verrà comunicata e documentata entro 10 giorni.

Nello specifico tramite “lo sportello telematico dedicato” si potrànno:

  • richiedere estratti di ruolo e copie di relate di notifica
  • richiedere informazioni su iscrizioni di ipoteca o fermo amministrativo e presentare istanza per la loro cancellazione
  • presentare richiesta di sospensione della riscossione ex Legge 228/2012
  • presentare richiesta di rateazione
  • formulare quesiti in ordine a tematiche relative alle attività di riscossione attivate
  • presentare richiesta di definizione agevolata (ROTTAMAZIONE) entro il 21 aprile 2017

I contatti dello “sportello telematico dedicato” sono :

Roma – Referente Barbara Boselli

Tel. 06/6833617

Ciampino – Referente Antonio Balbis 

Tel. 06/79312078

Firenze – Referente Lorenzo Benoni

Tel. 055 / 677513

Stiamo lavorando per aprire nuovi punti nel resto dell’Italia, vi terremo aggiornati sulle novità.

Fonte : assoutenti.it